Credito di Imposta Mezzogiorno 2023 e le compensazioni degli investimenti effettuati fino allo scorso dicembre

Credito di Imposta nel Mezzogiorno
Credito di Imposta nel Mezzogiorno

Il CIM (Credito di Imposta Mezzogiorno) ha sostenuto le imprese anche nel miglioramento della sicurezza aziendale

Il Credito di Imposta Mezzogiorno (CIM) ha favorito le aziende che hanno investito in nuovi beni strumentali anche con lo scopo di migliorare la sicurezza e la salute nei propri impianti.

Il sostegno finanziario è indirizzato alle imprese che si trovano nel Sud Italia, nello specifico riguarda le regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. 

La misura ha sempre puntato all’innovazione o alla diversificazione delle attività per consentire alle aziende di essere sempre competitive sul mercato.

Alcune informazioni sul Credito di Imposta Mezzogiorno

Il finanziamento prende in considerazione gli investimenti realizzati in macchinari, impianti e attrezzature in un arco temporale che va dal 1° marzo 2017 al 31 dicembre 2023. L’agevolazione, pertanto, è retroattiva

La misura varia, però, a seconda delle dimensioni dell’azienda: il finanziamento, pertanto, prevede per le Piccole imprese una copertura pari al 45% dell’investimento, per le Medie Imprese al 35% e per le Grandi Imprese al 25%.

Si ricorda che per ricevere il finanziamento è necessario documentare l’acquisto del bene strumentale e, in alcuni casi, anche effettuare il collaudo del macchinario. 

Per ulteriori informazioni, consultare il seguente link