DURC: tutte le novità in merito 

DURC
DURC

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DL 02/03/24 sono emerse delle novità sulle condizioni per accedere a bandi ed in particolare sulla regolarizzare del DURC

Nel recente DL n. 19 del 2 marzo 2024Disposizioni urgenti per l’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza“ ( cd. DL PNRR-bis ) sono state presentate delle importanti novità che riguardano la partecipazione delle aziende a bandi pubblici e per il riconoscimento dei benefici. Tra le novità è emersa l’importanza di avere in regola il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva). 

Infatti, solo le imprese che hanno svolto e svolgono regolarmente attività per la sicurezza sui luoghi di lavoro potranno considerare il DURC in regola, mentre le aziende inadempienti nel Documento Unico di Regolarità Contributiva non potranno partecipare a bandi.

Cos’è il DURC?

Il DURC è un documento che ha l’obiettivo di certificare la regolarità assicurativa e contributiva delle aziende e dei lavoratori autonomi. Le imprese devono fornire questa documentazione in tutti i casi in cui le aziende stipulano un contratto di servizio con enti, sia privati che pubblici. 

Inoltre, con il DURC è possibile godere di agevolazioni da parte di enti e pubblica amministrazione. 

Capo VIII DL 02/03/24

Al Capo VIII del recente DL sono state inquadrate nuove disposizioni riguardanti la prevenzione e il contrasto al lavoro irregolare, di rafforzamento dell’attività di controllo e di contrasto delle violazioni in ambito della sicurezza sul lavoro e contributivo. Le principali novità sul rilascio del DURC sono contenute nell’articolo 29, comma 1, lett. a e b.

N. B: il decreto introduce ex novo la possibilità che i benefici vengano riconosciuti anche alle imprese non in regola, in caso di successiva regolarizzazione come previsto dalla vigente normativa vigente o dal verbale redatto dagli ispettori. 

PSB sempre a fianco delle imprese

La società multiservice PSB assiste le aziende in tutti i passaggi per l’ottenimento di un DURC in regola. Per richiedere una consulenza consultare il seguente link.